Diagnosi energetica a Torino

Stai cercando una Società per consulenze energetiche a Torino?

Rilevare risparmio e opportunità di efficienza a Torino

Energia e Ambiente 2050 realizza una diagnosi energetica approfondita e puntuale, specifica e personalizzata per la tua azienda a Torino, con l’obiettivo di individuare i flussi energetici, ottimizzare energeticamente i processi e le apparecchiature, i componenti e le strutture esistenti, con l’obiettivo di rilevare opportunità di risparmio energetico e misure di riduzione dei costi, con e senza investimenti.

Questa Diagnosi energetica identifica i potenziali di risparmio ed individua le soluzioni più appropriate per la tua azienda a Torino.

La società Energia Ambiente 2050 ti seguirà in ogni step e potrà fornirti tutta la assistenza e la consulenza necessaria per realizzare nella provincia di Torino:

  1. Valutazioni di impatto odorigeno – studi particolareggiati sulle emissioni odorigene a Torino
  2. Esecuzione di diagnosi energetiche mirate a Torino
  3. Audit energetici a Torino
  4. Progettazione e realizzazione di interventi di efficienza energetica a Torino
  5. Studi di fattibilità tecnico-economica di interventi per risparmio energetico a Torino
  6. Progettazione e realizzazione impianti a fonti energetiche rinnovabili a Torino
  7. Ottenimento titoli efficienza energetica (certificati bianchi) a Torino
  8. Implementazione sistemi di gestione energia ISO 50001 a Torino
  9. Reportistica periodica con indicazione dei consumi e dei miglioramenti ottenuti per la tua azienda a Torino

Consulenza energetica completa a Torino

Ci occupiamo di:

  • Diagnosi energetiche a Torino
  • Diagnosi energetica nella provincia di Torino
  • Diagnosi energetica obbligatoria ai sensi del D. Lgs. 102/2014
  • Reportistica e consulenza energetica
  • Soggetti abilitati alla Diagnosi energetica
  • Linee guida ENEA diagnosi energetica nella città di Torino

Audit energetico a Torino

Un audit energetico comprende l’ispezione, lo studio e l’analisi dei flussi di energia in una industria, processo, edificio o sistema ed è impostato per individuare come e dove viene consumata l’energia. L’obiettivo principale è ridurre i consumi e, di conseguenza, contenere l’impatto economico dei costi dell’energia.

In altre parole, la diagnosi energetica è uno studio di base sull’efficienza energetica in cui viene effettuata una visita di esperti presso le strutture del cliente.

L’obiettivo dello studio è preparare un elenco di misure e raccomandazioni specifiche e mirate sull’efficienza energetica applicabili alla tipologia e alle caratteristiche particolari del sistema oggetto della diagnosi.

Lo studio include una stima del calcolo del risparmio energetico che può comportare l’attuazione di ciascuna delle misure proposte e un’analisi della redditività economica con una stima dell’ordine di grandezza degli investimenti (se necessari).

  • Linee guida diagnosi energetica
  • Esempio diagnosi energetica industriale
  • Diagnosi energetica edifici nella provincia di Torino
  • Costo diagnosi energetica condominio
  • Diagnosi energetica processo industriale per la tua azienda nella città di Torino

Il nostro rapporto di diagnostica energetica descrive in dettaglio i seguenti aspetti:

Valutazione dei gruppi di consumatori

  • Inventario delle apparecchiature con contabilità di potenza installata
  • Installazione eventuali di idonea strumentazione di misura e monitoraggio delle apparecchiature installate
  • Analisi comparativa del consumo di energia con il consumo di sistemi simili attraverso la individuazione di indici specifici (IPE: Indici di Prestazione Energetica)

Analisi dei consumi e dei costi

  • Compilazione delle fatture di energia di almeno 12 mesi
  • Registrazione dei consumi delle diverse utenze installate
  • Analisi del consumo di energia in funzione della produzione e/o del servizio fornito
  • Analisi delle variazioni stagionali nel consumo di energia
  • Bilancio energetico stimato dei consumi
  • Distribuzione teorica dei principali sistemi di consumo
  • Modello previsionale dei consumi futuri

Esistono diverse fasi del processo di audit energetico:

Uno studio del sistema che viene analizzato, con un audit di quanto segue:

  • Abitudini di consumo
  • Impianti di riscaldamento e raffreddamento (chiller)
  • Tipologia e stazioni di compressori (se presenti)
  • Equipaggiamento elettrico
  • Attrezzatura per l’illuminazione
  • Isolamento termico dell’installazione
  • Analisi dei dati raccolti.
  • Conferma di dati e valori.
  • Proposte di miglioramento.

Un audit energetico può essere più ampio o più ristretto a seconda della sua profondità e va dalla diagnostica energetica di base all’implementazione di diverse misure.

  • Costo diagnosi energetica industriale
  • Diagnosi energetica della pubblica illuminazione
  • Diagnosi energetica illuminazione pubblica

Ottimizzazione delle forniture energetiche

  • Ottimizzazione della fornitura di energia elettrica per ridurre la bolletta energetica prima dell’attuazione delle misure di risparmio energetico ed efficienza.

Proposte di efficienza energetica a Torino

  • Elenco delle misure e raccomandazioni generali sull’efficienza energetica applicabili alla tipologia e alle caratteristiche particolari del sistema oggetto di diagnosi
  • Calcolo del risparmio energetico: stima del potenziale di risparmio energetico (% o kWh), in base all’esperienza del consulente, rapporti di riferimento, studi o altra documentazione tecnica, paragoni e confronti con attività similari
  • Analisi di fattibilità economica: stima dell’ordine di grandezza degli investimenti necessari in base agli interventi previsti

Potrai ricevere assistenza e consulenza personalizzata in base alle tue esigenze e se necessario si potrà concordare una visita direttamente in Azienda nella provincia di Torino.

Abbattimento degli odori negli impianti industriali a Torino

L’art. 272-bis del Testo Unico Ambientale D.Lgs. 152/06 ha introdotto l’obbligo di valutare le emissioni odorigene nell’ambito del rilascio della autorizzazione alle emissioni in atmosfera, prevedendo limiti e prescrizioni per contenere l’impatto delle molestie olfattive verso i recettori esterni. Rientrano nell’adempimento tutte le attività che richiedono una autorizzazione alle emissioni in atmosfera.

L’attenzione verso le emissioni odorigene è cresciuta negli ultimi anni a seguito di una sempre minore tolleranza delle emissioni industriali, anche se non tossiche.

Le realtà produttive che più frequentemente generano odori molesti appartengono a vari settori.

Possono essere raggruppate, schematicamente, per tipologia di attività̀:

  • Settore impianti di depurazione;
    • Settore degli impianti di pubblica utilità̀ (impianti per l’eliminazione o recupero di rifiuti pericolosi e non, discariche, impianti di compostaggio, termovalorizzatori).• Settore agricolo ed agroalimentare (allevamenti, impianti di macellazione, essiccazione di fanghi, liquami e letame, oleifici, industria del vino);
    • Settore industriale (industria chimica, impianti per la produzione di fertilizzanti, raffinerie di petrolio e gas, fonderie, impianti per la produzione di materie plastiche, cartiere, fabbriche di vernici e impregnanti, impianti di tintura di fibre o tessili, concerie);

Le sostanze responsabili della diffusione degli odori nelle aree circostanti ad un sito produttivo possono essere costituite da prodotti di natura inorganica o da composti organici particolarmente volatili.

La società Energia Ambiente 2050 è in grado di darti assistenza nel controllo di:

  • Emissioni odorigene a Torino
  • Abbattimento emissioni odorigene a Torino
  • Studi di Valutazione dell’impatto odorigeno a Torino